Portobello SpA vola in Borsa con ecommerce realizzato da Idea Lab

La società Portobello entra in Borsa con il suo nuovo ecommerce realizzato da Idea Lab.

Portobello SpA si occupa di advertising per i propri clienti e con un meccanismo simile al baratto o meglio permuta (barter) consente all’azienda di proporre agli utenti prodotti di brand famosi ad un costo più accessibile a tutti, come si può evincere dalla loro mission:

Diffondere una nuova esperienza di acquisto grazie all’ampia gamma di prodotti di valore accessibile alla maggioranza delle persone e non solo a pochi privilegiati!

In questa strategia aziendale un ruolo principale lo hanno gli store fisici e ovviamente l’ecommerce curato fin nei minimi dettagli per dare all’utente la stessa esperienza di acquisto che avrebbe nello store del brand “Portobello” e che attraverso un sistema di scambio di informazioni offre in tempo reale la disponibilità presente nei magazzini Portobello in tutta Italia.

Ecco la presentazione di Borsa Italiana alla quotazione di Portobello Spa:

Borsa Italiana dà il benvenuto su AIM Italia a Portobello, società specializzata nella fornitura di prodotti di qualità a prezzi accessibili e nella distribuzione di servizi media anche attraverso attività di permuta (c.d. barter). In fase di collocamento la società ha raccolto 1,9 milioni di euro, il flottante al momento dell’ammissione è del 16,3% con una capitalizzazione pari a 11,9 milioni di euro. La società, fondata nel 2016, nel 2017 ha fatturato 10 milioni di euro.

 

Foto del primo giorni di apertura delle negoziazzioni

 


Mano ai pennelli

Primo anno di Manoaipennelli con Idea Lab

La scorsa settimana Manoaipennelli.it ha festeggiato il primo anno di attività.

Non poteva mancare Idea Lab nel festeggiare questo primo traguardo dell'ecommerce che aiuta a trasformare tutto l'arredamento (e non solo) con le sue vernici 'magiche'.

Grazie alle aziende produttrici Tommy Art e Vintage Paint, che producono questi prodotti innovativi l'ecommerce manoaipennelli.it è riuscito a raggiungere grandi performance di vendita.

La nostra agenzia è stata selezionata nel seguire questo progetto dai due fondatori Stefania Cavalleri e Fabrizio Franceschini fin da quando la loro idea era solo su un foglio di carta.
Abbiamo realizzato per loro:

  • Realizzazione Logo Design;
  • Sito Web;
  • Campagne Facebook Adv;
  • Post grafici per i social;
  • Volantini;
  • Newsletter.

 

Attualmente il loro gruppo su Facebook (Mano ai Pennelli) vanta numerosi iscritti (circa 20.000) che si scambiano giornalmente informazioni e foto delle loro fantastiche lavorazioni.

 

Tanti auguri MAP!


Codemotion 2017

Codemotion Roma 2017

Per il terzo anno consecutivo Idea Lab non poteva mancare al Codemotion versione romana.

Anche per quest'anno l'evento si è svolto all'Università Roma Tre nelle date del 24 e 25 Marzo ed ha visto importanti speaker internazionali provenienti dalle più importanti ed innovative aziende del mondo con un pubblico di 2100 professionisti del mondo informatico a 360°.

Oltre alla area startup dedicata alle aziende emergenti anche quest'anno ha destato particolare interesse la zona riservata alla VR dove si poteva provare l'esperienza della realtà virtuale. Divertenti ed appassionanti nelle ore di pausa anche le due postazioni retrò con "Pac Man" e "Space Invaders".

Per quanto riguarda la Conference vera e propria molti sono stati gli spunti offerti sui trend del momento, questi i talk più interessanti ed intriganti di questa versione romana 2017:
- Xamarin.Forms Performance Tips & Trick
(Speaker: Francesco Bonacci - Microsoft)
Talk interessante sulle ultime novità nel mondo mobile e nello specifico nello sviluppo con framework Xamarin (tanto caro alla nostra Tech Company) che come detto offre un tempo di sviluppo minore grazie al riuso di codice e consente la possibilità di avere app che risultano native e non ibride (che non consentono di adeguare l'interfaccia al sistema operativo su cui sta girando l'applicazione).
In questa sessione si è parlato di come si aggiorna la UI (User Interface) dell'applicazione sia su iOS e Android e di come si possa, qualora sia necessario in fase di sviluppo, modificare il comportamento dell'applicazione per ridurre i 'tempi di attesa' dell'utente.
- Xamarin: Shared Library and Portable Class Library
(Speaker: Aristide Di Francesco - INDRA)
Altro talk che si affaccia al mondo Xamarin, ma in modo più 'soft' è questo realizzato da Aristide Di Francesco di INDRA. Nella sessione si è fatta chiarezza sulla differenza tra Shared Library e PCL, trattando il mondo Xamarin principalmente per dev che non ne hanno mai avuto a che fare però sempre con il giusto dettaglio.

Oltre questi talk su Xamarin interessante il mondo delle Progressive Web App che stanno sempre più prendendo piede come standard ma che ancora ha ostacoli nella piena realizzazione, ne hanno parlato i seguenti talk:
- Progressive Web Apps: trick or real magic?
(Speaker: Maurizio Mangione - Accenture)
- Web is the New Mobile: Building Progressive Web App
(Speaker: Erica Stanley - Women Who Code Atlanta)
In questi talk ci si è fiondati nel mondo delle Progressive Web App. Diversi studi stanno dimostrando come stanno diminuendo sempre più le applicazioni scaricati dagli utenti in rete ed i motivi possono essere molteplici. Per offrire una user experience sempre performante ma senza il 'peso' del dover scaricare una app stanno prendendo piede sempre più le Progressive Web App che detta nel modo più semplicistico possibile sono delle applicazione che hanno le stesse funzionalità (o meglio quasi tutte le funzionalità possibili) delle applicazioni native che si installano sullo smartphone. Ovviamente per sviluppare app del genere c'è bisogno di molta accortezza e non è tutto 'rosa e fiori', bisogna creare un Service Worker che è il motore vero e proprio della PWA. Molte le limitazioni a questa soluzione dovuti dalla sicurezza (possono essere realizzate solamente su domini con certificati HTTPS che sono ormai uno standard per i siti) e soprattutto dalla ancora poca compatibilità offerta dai principali browser web.

Altro argomento 'HOT' in questo fantastico talk in inglese della creatrice del primo chatbot creato per Facebook Messenger:
- Insights into Chatbot Development - Implementing Cross-Platform Chatbots
Argomento sempre più interessante e che sta entrando sempre più nel mirino delle grandi aziende soprattutto di ecommerce è quello dei chatbot, sistemi automatizzati che consentono di dialogare con un umano e quindi riconoscere il linguaggio naturale dell'utente, capirne il significato, analizzarlo e rispondere di conseguenza. In questo talk si sono analizzati i principali chatbot presenti sul mercato e le loro funzionalità e si è guardato anche oltre, analizzando e indicando possibili modalità di realizzazione di un proprio chatbot utilizzando servizi di terze parti, uno su tutti API.AI di Google (www.api.ai).

Mensione particolare per questo talk molto interessante:
- Fast Cars,Big data - How Streaming Can Help Formula 1
(Speaker: Tugdual Grall)
In questo talk interessantissimo Tugdual Grall spiega come poter strutturare una piattaforma per ricevere in tempo reale tutte le informazioni provenienti da più di 100 sensori posti sulle monoposto di Formula 1. Con molta cura dei dettagli e con un talk divertente si spiega l'arte di smistare e gestire una mole di informazioni provenienti in tempo reale, come analizzare questi dati e come renderli fruibili agli ingegneri delle scuderie nel muro dei box e nel paddock.